sabato

I miei biglietti da visita come segnalibri (from Milano with love)


Qualche giorno fa, stavo guardando il programma del MammaCheBlog  Creativo di oggi e mi sono detta: non posso avere dei biglietti da visita normali. Forse una come me, con tre figli minorenni, dovrebbe porsi altre domande prima di caricare baracca e burattini sui treni (del tipo: avranno freddo? mangeranno? devo portarmi una scorta di biscotti?) ma siccome andiamo a Milano e non a Timbuctu (con tutto rispetto per Timbuctu) queste domande non si sono neanche affacciate all’anticamera del mio cervello. Mi sono detta invece che era meglio preparare i miei biglietti da visita, e poi ne ho fatto dei segnalibri.

 Lo dico:


biglietti freschi di stampa

perforatrice

filo cerato

fiorellino in Sospeso Trasparente

colla a caldo

tanta pazienza


(premetto che i buchi può farli anche il grafico, ma naturalmente il mio aveva le macchine rotte)


Lo faccio:


è molto semplice, basta fare un foro sul biglietto, far passare il filo, attaccare con la colla a caldo il fiorellino (prima una goccia sulla carta da forno, vi premo il filo sopra, un’altra goccia di colla e applico il fiore)


se avete figli vi consiglio di usarli, soprattutto nella fase in cui bisogna infilare il filo


per il fiore in Sospeso Trasparente:


pellicola termoformabile serie 2/13 di Little red Flowers

tappetino in lattice

bulini in legno

lumino

procedo come nel tutorial fotografico che segue (per chi non conoscesse la tecnica)


Allora, che ne pensate? Vi piacciono i biglietti da visita adattati a segnalibri?



n.b.: voglio ringraziare Alex di C’è Crisi che ha ideato (anche) il mio logo durante il design del blog


Un’ultima cosa: se mentre leggete sono le 9,30 io sto facendo colazione con Susanna Tamaro, se sono le 10 sto seguendo la dimostrazione di cake design, se sono le 11 pendo dalle labbra di Gianpiero Riva, se sono le …vabbè, ma questa è un’altra storia, è il prossimo post.





Share:

12 commenti:

  1. :D sei simpaticissima! Pensare ai segnalibri piuttosto che ad esser troppo coperti i figli. Un po' mi ci ritrovo!
    Bellissimi i fiorellini, colorano assieme al tuo biglietto i libri!
    Un saluto
    Roby

    RispondiElimina
  2. Sfruttamento minorile si chiama!
    Volevo sapere .... ti sei portata dietro in barattolino di colla da viaggio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. niente colla, ma la prossima volta porto pure la pistola

      Elimina
  3. Amoooore, sono sicura che hai fatto una porca figura, come si suol dire! Brava Carmen!

    RispondiElimina
  4. Hai fatto dei segnalibro originalissimi, unici! =)
    Dani

    RispondiElimina
  5. Che idea meravigliosa!!! Così i tuoi biglietti da visita non solo sono utilissimi, ma sono anche sempre a portata di mano!
    Baci baci

    RispondiElimina
  6. Ma che bella idea!
    E anche quanta pazienza.
    Sono bellissimi ed utilissimi.
    Anch'io sto cercando di farmi i biglietti da visita ma visto che mi piace graficare me li voglio far da sola solo che sono sempre insoddisfatta, se avessi una cliente come me l'avrei già mandata a quel tal paese.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina

i tuoi commenti mi fanno crescere, grazie