17 feb 2017

La scatola di latta: cosa non buttare



La scatola è di latta, non è vecchia, di soli pochi anni fa, non apparteneva a nessuno in particolare, ma io la conservo per quel sapore vintage che tanto mi piace.

Ci metto dentro tutto quello che riesco a recuperare da indumenti dismessi, da buttare o da riciclare. Bottoni dei jeans, orli decorati, merletti, ruches, sono tutte cose che possono servire di nuovo e dimostrano amore e dedizione.

I bottoni


Li puoi staccare da magliette, camicie, pantaloni, vecchi cappotti, potrai recuperare addirittura bottoni in legno o alamari.



Le cerniere


Usa lo scucino per staccarle e conservale in un sacchettino, tornano sempre utili soprattutto se lunghe (ad esempio, per creare dei cucini fuori misura). Inoltre ce l’hai pronta all’uso se si rompe una cerniera in qualche pantalone o gonna.

Merletti ed elastici


Da vecchi asciugamani della nonna si recuperano dei merletti molto belli, con un effetto arricciato delicato e femminile, utili per rinfrescare magliette semplici e gonnelline per le bambine. Gli elastici servono in quantità industriale in casa: hai fatto caso quanto sono belli quelli delle spalline dei reggiseni?

Fibbie ed etichette


Puoi staccare le fibbie e le chiusure strane da zainetti, borse, giacconi a vento, e puoi anche riusare le etichette decorative come divertenti toppe per le tute.



Come vedi, si tratta di non buttare via tutte quelle parti che sono di merceria, disponibili e gratis.

Il consiglio in più:


prima di scucire una fibbia o un bottone un po’ particolare, fai una foto col cellulare alle cuciture e tienila in una cartella apposta. Potrai riguardarla nel momento di applicarla di nuovo.

se vuoi ricevere tutorial, consigli e pdf scaricabili del mondo del cucito e dell'handmade iscriviti alla mia newsletter







Share:

0 commenti:

Posta un commento

i tuoi commenti mi fanno crescere, grazie