La mia routine del mattino


Durante l’anno, soprattutto nella stagione delle scuole, ho preso la (buona) abitudine di avere una routine quotidiana ogni mattina.

Trovo che sia salutare sia per il fisico che per la mente.

Non è necessario che sia uguale per tutti, in base alle esigenze di famiglia e lavoro (distanza da casa, impegni dei figli, ufficio o no) può cambiare, serve a caricare le forze prima invece di raccogliere i pezzi la sera col cucchiaio, perché diciamolo pure: aspiriamo ad una vita slow ma ci sono proprio un sacco di cose da fare!

Dopo, dimmi se anche tu hai una routine durante il giorno che ti da sicurezza e ti fa stare bene, ma che soprattutto ti fa iniziare a lavorare in modo organizzato.

Ecco com’è la mia routine del mattino:

- punto la sveglia alle 6,30 con il volume della suoneria più bassa rispetto al normale

- bevo un bicchiere di acqua fresca

- apro le persiane di cucina e salotto per vedere le prime luci

- mentre il caffè borbotta sistemo i cuscini dei divani e metto a posto i piatti lasciati la sera prima sull’asciugatoio

- faccio una bella colazione a suon di pane e marmellata (fatti in casa da mio marito) visto che è il momento della giornata che preferisco

- preparo la colazione ai ragazzi e guardo le email da cellulare

- ci vestiamo tutti, io porto la piccola a scuola a piedi

- alle 8,30 la saluto guardandola entrare a scuola e torno a casa a fare i letti

- nella stagione calda faccio la doccia, altrimenti la sera

- alle 9,30 inizia la mia giornata di lavoro nella sew-room

In pratica, sono tante piccole cose in successione che aiutano a organizzare i pensieri e preparare un planning, anche in una vita creativa e a volte un po’ fuori dagli schemi.

Aiuta a dare un’impostazione al lavoro che segue, anche quello di casa.

Ognuno ha la propria routine mattutina che aiuta ad affrontare la giornata al meglio, soprattutto con bambini.

Qual è la tua? 



iscriviti alla newsletter dal form che si apre QUI



Carmen Pelaia, sarta tutor

CHI SONO                            HOME

Share:

0 commenti:

Posta un commento

i tuoi commenti mi fanno crescere, grazie