Come cucire il tessuto in spugna


Oggi mi è arrivata una richiesta precisa da Sara che mi segue tramite la newsletter. Mi chiede:

come si fa a cucire la spugna per fare dei bavaglini per il bimbo appena nato

Ho spulciato nell’archivio dei miei tutorial e mi sono accorta che non ne avevo ancora scritto nulla, quindi ecco qua la guida per cucire la spugna.

Prima di tutto devi riconoscere la direzione: passa la mano sulla spugna per vedere quale parte è più liscia rispetto all’altra, in pratica è quella che dà meno resistenza.

Attenta all'ago da usare: se la spugna è molto spessa ci vuole un ago doppio altrimenti va bene un ago da jeans (mi raccomando di fare sempre delle prove su un ritaglio).

Il filo: il filo di cucitura dovrebbe essere evidente e quindi in contrasto al colore della spugna  soprattutto se sei alle prime armi. Questo perché i punti della cucitura verranno nascosti dalla lanosità della spugna e non riuscirai a vedere se sbagli. E può essere un problema scucire e rifare. Magari il contrasto dà anche un tocco più originale e allegro al tuo lavoro.

 

Quale punto usare: dritto e zig zag. Comincia col bordare la spugna con un punto zig zag, la lunghezza deve essere media.

 

Poi passa al punto dritto: tieniti a filo dello zig zag precedente in modo che resti parallelo. Il punto deve essere lungo lungo. L'ideale sarebbe avere una taglia e cuci oppure il punto in dotazione alla macchina, questo passaggio è per te che non li hai.

Degno di nota: non usare le forbici dentellate per tagliare i bordi perchè sfilaccia la spugna!

Degno di nota 2 : usa asciugamani ormai dismessi, fa bene a te e all'ambiente!

Spero di aver accontentato Sara ma anche chi ne aveva bisogno.
Continua a restare aggiornata iscrivendoti alla mia newsletter di cucito Lo dico Lo faccio compilando il modulo che si apre QUI

 Carmen Pelaia - sarta tutor

Nessun commento:

Posta un commento