6 errori nel cucito [da non fare più]
in: // //

6 errori nel cucito [da non fare più]

errori cucire


Essere una principiante nel cucito non è una brutta cosa: nessuno è nato imparato, ma soprattutto non si finisce mai di farlo. Si impara, si sbaglia, si ricomincia, come in tutte le cose della nostra vita. Ma quelli che sto per dirti, sono errori che si possono evitare conoscendoli perchè non aggiungono esperienza al tuo percorso di cucito. Perchè si può imparare dall'esperienza degli altri.

1) comprare una macchina da cucire molto costosa


Superaccessoriata, computerizzata, con un milione di punti fantasiosi e 1000 accessori perchè nella tua testolina ci sono già dei progetti futuri talmente belli e complicati che faranno un figurone sulle riviste di settore. Te lo auguro. Ti capisco. Ma non serve la Ferrari se non la sai guidare. Beh, non è che ti devi proprio accontentare, ma una macchina con una certa varietà di punti e qualche accessorio di base va più che bene, nel tempo comprerai quello che ti servirà, e soprattutto li userai.

QUI 6 consigli per comprare la tua prima macchina

2) Iniziare più di un progetto alla volta


Alzi la mano chi non c'è passato. La tentazione è forte, lo so, ma curare bene il primo progetto è molto importante per la buona riuscita di quelli futuri. Senza essere maniacale, ma devi sapere che alcuni tecniche di base sono da comprendere bene prima di passare a quelle successive. Sul primo lavoro farai molti errori, ma da questi imparerai moltissimo.



39 Usare gli strumenti sbagliati


Questo ti porta a perdere tempo e denaro, per non parlare della frustrazione e dello stress perchè hai rovinato progetto, tessuto e accessori. Per esempio: se, per disfare una cucitura, usi le forbici invece dello scucino avrai sì il taglio, ma non veloce e pulito come con lo scucino, che in più previene lo sfilacciamento.

[se non sai cos'è lo scucino te lo spiego qui]

Apro una parentesi sulle forbici: compra un paio di forbici specifiche che userai per tagliare solo i tessuti, mentre quelle che hai in casa per la carta, le scatole, la plastica delle confezioni... non vanno bene. E poi usale solo tu, nascondile in un cassetto e non farle prendere a nessuno (è bello essere padroni di un oggetto che non viene sballottolato di qua e di là da tutta la famiglia).


4) Saltare la preparazione del tessuto


Quando si ha in mano un pezzo di stoffa nuova si ha subito voglia di cucire qualcosa. Ma la stoffa è quasi sempre trattata (a meno che non riusi o ricicli) con delle sostanze chimiche, quindi bisogna lavarle prima di mettersi al lavoro per togliere la patina che le ricopre. Questo passaggio è fondamentale se devi crare un capo di abbigliamento (per amor di cronaca: molti tessuti non sono più deformabili col lavaggio) ma è bene accertarsi prima.

Inoltre, anche tutto il filo che usi per orli e cuciture deve essere compatibile con il tessuto.


5) Non stirare


Non serve un ferro a caldaia ma un mini ferro svolge bene il suo dovere: non è ingombrante ed è maneggevole, puoi usarlo vicino a te senza andara all'asse da stiro ogni volta che devi stirare un orlo o altro. So che è una noia, ma ti accorgerai subito della differenza tra cuciture stirate e non stirate.

leggi questo consiglio e scarica la tabella per stirare

6) Attenzione alle vie facili


Che vuol dire? Che non puoi prendere scorciatoie mentre stai realizzando il tuo progetto perchè non ne esci più fuori, in termini pratici significa che se negli step 1,2,3,4,5 tu salti il 3, quando arrivi al 5 qualcosa non va perchè è andato male anche il 4. Io sono sempre alla ricerca di 'scorciatoie' nel cucito, ma queste non devono compromettere la riuscita del progetto, altrimenti ne risente la qualità. Vogliamo un capo fatto a mano ma che duri per sempre, vero?

Sono sicura che questi piccoli consigli (io li ho sbagliati tutti all'inizio, per essere credibile no?) ti aiuteranno a non rallentare il tuo primo lavoro di cucito.

iscriviti alla mia newsletter per ricevere tutorial, pdf e altro materiale di cucito da QUI




Come smettere di procrastinare [secondo me]
in: //

Come smettere di procrastinare [secondo me]



Sei stufa di finire sempre tardi le tue faccende di casa? Pensi che quell’impegno sia più grande di te? Oppure hai troppi impegni sulle spalle?
Puntaspilli a fiore, ovvero teniamo in ordine [tutorial]
in: // // // //

Puntaspilli a fiore, ovvero teniamo in ordine [tutorial]

puntaspilli fiore


Ti vedo già ad impazzire con spilli e aghi sulla macchina da cucire, sul pavimento, o che vanno a zonzo sul tavolo della cucina. Aspetta, concentrati e prendi qualche ritaglio di stoffa per farti da sola un puntaspilli bello e utilissimo, più di quanto credi.
L'handmade fa bella la vita, un giorno alla volta
in: // //

L'handmade fa bella la vita, un giorno alla volta



Quando dico che l’handmade fa bella la vita è vero, ma dico anche che lo fa un giorno alla volta. Il ‘fatto a mano’ è una scelta di vita, più semplice, più umana.

Quindi non preoccuparti se vorresti fare un sacco di cose con le tue mani ma non hai il tempo per farle, perché al mattino lavori, poi prendi i figli da scuola e fate i compiti insieme, pulisci casa e ricominci di nuovo a cucinare la cena perché tuo marito sta tornando, piuttosto rilassati e goditi questi momenti senza subirli.

Assapora ogni gesto, ogni profumo, perché il tuo ‘poco’ tempo è speso davvero bene se lo passi con le persone che ami. La mano di tuo figlio che cerca la tua quando ha bisogno di un aiuto, due belle parole con tuo marito dopo dodici ore divisi, una carezza al gatto, leggere un capitolo di un libro che adori, queste sono le cose che ti fanno capire quand’è e qual è il tempo per cucire una gonnellina o fare una sciarpa all’uncinetto.

Non ti angosciare se non hai il tempo per creare qualcosa a mano per tutti quelli che conosci, il vicinato, i colleghi, le mamme dei compagni di scuola dei tuoi figli, il postino e la panettiera. Non è una corsa , non hai niente da raggiungere. E' normale se hai poco tempo perché quello che hai lo dedichi alla tua famiglia. Fidati, è una buona scusa , la migliore.

Ma se capisci il vero senso di amore frugale che c’è dietro un manufatto, allora puoi anche comprarlo. Dimentica i grandi magazzini dove è tutto all’insegna della globalizzazione (anche quello che sembra fatto a mano, rassegnati), ritagliati un pomeriggio alla settimana per girare nei mercatini della tua città, fatti guidare dalle essenze di rosa canina nell’aria, dai colori vibranti delle lane, tocca quello che ti attira, e poi chiediti a chi potresti portarlo.

Dimentica tutta quella roba che arriva da migliaia di chilometri di distanza e di cui nessuno ha bisogno, e vai dalla merciaia sotto casa che ha appena finito di fare una borsa all'uncinetto con un punto talmente bello che neanche a disegnarlo si riesce, o dal falegname (esistono ancora) a fare un porta-tovaglioli in basso rilievo, perchè sarà unico e speciale, pensato solo a chi lo dedichi.


iscriviti alla newsletter 

 



* indicates required






consenso all'uso dei dati *


Carmen Pelaia la tua tutor creativa
Come fare la Granny Square, il quadrato perfetto [tutorial]
in: // // //

Come fare la Granny Square, il quadrato perfetto [tutorial]

granny square

Avevo un cruccio: non riuscivo a fare la Granny Square perfettamente quadrata, poi una cara vecchietta, nata forse più di  un secolo fa, mi ha detto il trucco. Come non fidarsi di così tanta esperienza? Anche se chi fa le granny lo saprà già.
Coperchio di stoffa, cucito facile [tutorial]
in: // // // // //

Coperchio di stoffa, cucito facile [tutorial]

coperchio di stoffa

Hai presente quando ti avanza qualcosa da mettere in frigo e ti mancano sempre i coperchi giusti? Ora te li puoi fare tu. Con un po' di stoffa colorata e lo sbieco


Ci vogliono dieci minuti per riciclare cibi e tessuti facendo dei coperchi alternativi, comodi perchè li butti in lavatrice per lavarli, non li stiri e sono sempre come nuovi.

Cosa serve per i coperchi di stoffa:


macchina da cucire
tessuto a piacere
sbieco alto 4/6 cm
una spilla da balia
spilli

occorrente

Tutorial:


fai attenzione: questo NON è il metodo per cucire lo sbieco ma solo per creare una coulisse molto veloce

innanzitutto prendi la misura della circonferenza della ciotola e taglia la stoffa qualche centimetro in più


ciotola

con uno spillo blocca lo sbieco in un punto qualsiasi

stoffa

ora cucilo a macchina, devi fare così: ferma l'ago giù, il piedino su, piega lo sbieco per qualche centimetro e fissalo con una pinza, poi cuci con il punto diritto, vai avanti

cucire

nel punto in cui hai iniziato è lo stesso in cui termini, quindi l'apertura è già formata per far entrare la spilla con l'elastico

sbieco

arriccia e cuci le estremità dell'elastico molto bene, cioè ripassando più volte con la macchina da cucire (NON prendere insieme la stoffa)

arriccia

ecco qua il tuo coperchio di stoffa pronto all'uso!


coperchio di stoffa

ti piace quest'idea di riciclo? immagina un bel frigo con tanti coperchi colorati....


coperchio finito




 voglio iscrivermi a YES è MARTEDI'

la newsletter che parla i cucito e arriva ogni martedì

* indicates required






Email Format

Carmen Pelaia la tua tutor creativa

Stella all'uncinetto [foto-tutorial]
in: // // // //

Stella all'uncinetto [foto-tutorial]

stella uncinetto

Una piccola stella all'uncinetto facile e veloce da fare come decorazione per la casa, borse, maglioncini o gonne. Se le vuoi in tanti colori diversi puoi utilizzare gli avanzi di filo.
La Mini Granny [ foto-tutorial ]
in: // // // //

La Mini Granny [ foto-tutorial ]


Sì, c'è qualcosa che amo alla follia, ed è la Granny Square, la cara vecchia piastrella delle nostre nonne, facile, colorata, ogni volta diversa, adattabile per creare qualsiasi accessorio. Questo tutorial è step by step, con 20 foto non perchè sia difficile ma perchè così l'ho resa facile a chi vuole iniziare: comincia con un anello magico e fai due soli giri di maglie alte.
La mano del tessuto: cosa vuol dire e a cosa serve
in: //

La mano del tessuto: cosa vuol dire e a cosa serve

tessuto vario

Spesso sottovalutato, è invece un fattore molto importante nella scelta delle stoffe per il vostro progetto di cucito: è la 'mano del tessuto', vediamo insieme cos'è.
Bambolina Campanellino su Ago Filo e Fantasia
in: // // // // //

Bambolina Campanellino su Ago Filo e Fantasia


Un'altra creazione per la rivista Ago Filo e fantasia con il feltro di Panini tessuti. Quando si dice che il feeling non mente, mi sono divertita molto in questo progetto. Sul numero appena uscito in edicola troverete il pattern e il tutorial per realizzarla.
Copricuscino in pile riciclato [tutorial e schema]
in: // // // // // //

Copricuscino in pile riciclato [tutorial e schema]

copricuscino

Hai fatto il cambio degli armadi? Allora adesso ricicla. Prendi le maglie, gli scialli, i pile che non metti più e portali a nuova vita. Io ho fatto un copricuscino col muso di orsetto.


Tutorial del copricuscino in pile


Sto scoprendo che è davvero divertente abbellire il salotto o la cameretta dei ragazzi con dei cuscini soffici come questo a forma di orsetto. In verità è un copricuscino, l'ho realizzato riciclando una maglia in pile bianco un po' liso ma talmente morbido che non me la sono sentita di buttarlo via.


Il tutorial è facilissimo, basta solo avere la macchina carica e fare il punto diritto.

Cosa serve per il copricuscino:


- pile bianco 30 x 30 cm(tu usa quello che hai trovato nell'armadio)

- pile bianco 30 x 25 cm (queste misure sono per il mio cuscino, tu calcola per il tuo più mezzo centimetro per i bordi)

- tessuto scozzese rosso

- ritagli di feltro grigio e nero

- lo schema che trovi giù in fondo a questo tutorial

- forbici

- un foglio di carta bianca

- ago e filo nero sia in macchina che per cucire a mano

- macchina da cucire (ma puoi fare anche a mano con un bel punto filza stretto)


Come ricavare le parti:


stampa lo schema, ritaglia le varie parti come indicato e spillali sul tessuto in questo modo:


- quattro orecchie su pile bianco

- due interni-orecchie sul tessuto scozzese

- i due occhi e il nasino sul feltro nero

- il musetto sul feltro grigio


materiale

Come assemblare il copricuscino:


cuci le orecchie mettendo il secondo pezzo di pile dritto con dritto, spilla intorno (o usa delle mollettine)


orecchie orso

cuci i lati a macchina e appoggia le orecchie su un bordo della faccia, spilla o pinza per fissarle


orecchio pinzato

le orecchie sono all'ingiù con l'interno in scozzese verso il basso, cuci gli occhi, il nasino  e il musetto, per le curve procedi lentamente lasciando l'ago dentro la stoffa quando giri


cucire

ora prendi i due rettangoli in pile e appoggiali ai lati della faccia, dritto con dritto, uno a sinistra e uno a destra, facendo combaciare bene i bordi, in mezzo resterà un'apertura dai due lembi sovrapposti (NON cucirla)


retro cuscino

adesso cuci a macchina i quattro lati, quando sei sopra alle orecchie vai un po' più lentamente perchè hai 4 strati di stoffa


combaciare bordi

ricorda che quando devi girare l'angolo l'ago va giù e il piedino su


cucire lati

aggiusta il punto se necessario in base al tessuto che stai usando


punti macchina

adesso risvolta il tutto dal diritto spingendo bene i quattro angoli per appuntirli


risvoltare

et voilà! il tuo copricuscino è pronto! che te ne pare?


stirare

ora riempilo col cuscino e mettilo dove preferisci


copricuscino orsetto



schema stampabile
salva e stampa

Sono sicura che ora sarà facile recuperare vecchi maglioncini in pile o stoffa più pesante e riportarli ad un nuovo uso. Perchè l'handmade fa bella la vita, un giorno alla volta.


Iscriviti alla newsletter da QUI