15 strumenti di cucito per fare il tuo kit da principiante
in: //

15 strumenti di cucito per fare il tuo kit da principiante

 Come principiante di cucito, non devi avere tutti gli strumenti di cucito esistenti al mondo nel tuo kit. A seconda del tipo di progetto di cucito con cui inizi, alcuni strumenti di cucito non ti serviranno subito. All'interno della mia video-scuola di cucito emotivo trovi tante lezioni al riguardo.

Puoi aggiungerne quando ne hai bisogno. Quindi con quanti e quali strumenti di cucito dovresti iniziare? Oggi parlerò di 15 strumenti necessari per un kit completo.

Quando mi faccio prendere dal loop delle idee ecco che mi vengono queste spiegazioni chilometriche, allora ti ho messo dei sottotitoli per andare subito alla parte che ti interessa sapere e poi con calma prosegui. Se arrivi fino in fondo sei proprio una sew-addict!

Ci sono strumenti ovvi, come una macchina da cucire e un buon ferro, che sono assolutamente essenziali. Ne hai bisogno immediatamente, e su questi ci mettiamo una pietra sopra (metaforicamente parlando). Inoltre alcuni piedini perchè i tuoi lavori sembrino subito fatti da una pro.

I 15 strumenti di cucito elencati di seguito sono strumenti che ti imposteranno per un ottimo inizio e ti porteranno molto lontano nel tuo viaggio.
E alcuni di questi strumenti di cucito non devono essere acquistati spesso o più di una volta, a meno che tu non li perda o le tue amiche abbiano l’abitudine di rifornirsi presso casa tua (cambia amiche).

Quando ho iniziato a cucire, ho provato senza alcuni strumenti di cucito giusti per risparmiare denaro e, pensavo, pure tempo. Ma molti progetti di cucito più tardi, ho capito che era un errore. Avrei potuto risparmiare tempo, denaro e fatica se avessi appena investito un po’ di più negli strumenti di cucito giusti fin dall'inizio.

Gli strumenti giusti per te potrebbero non essere tutti gli strumenti in questa lista. Dipende davvero dal tipo di progetti di cucito con cui inizierai.
Ma se c'è uno strumento essenziale per il successo del tuo progetto, allora questo è lo strumento su cui devi investire anche se non è in questa lista.

Non vogliamo che i nostri progetti di cucito sembrino fatti in casa. Non vogliamo solo che siano di aspetto professionale, ma vogliamo anche goderci il processo per realizzarli. Investire nei giusti strumenti di cucito per i tuoi progetti ti aiuterà a farlo.

Ecco i 15 strumenti di cucito:


Cucito a mano

Se sei come me, allora eviti di cucire a mano. Ma sfortunatamente, non è possibile. Ci sono alcuni progetti che ti richiedono di cucire a mano e di seguito sono riportati 3 elementi essenziali di base per la cucitura a mano.

1. Aghi per cucire a mano

Come saprai, gli aghi a mano sono disponibili in diverse dimensioni e hanno diversi usi. Bisogna scegliere quello giusto per il tessuto che si sta usando. Puoi raccogliere varie confezioni in varie marche e misure e poi adoperarli per fare esercizio di manualità: parti dal concetto che un ago corto è più semplice da maneggiare di un ago molto lungo.

aghi per cucire

2. Infila aghi

Le filettature degli aghi hanno un design molto semplice o molto sofisticato e la maggior parte può essere utilizzata sia con gli aghi a mano che con gli aghi per macchine da cucire.
Ma hanno tutti lo stesso scopo, per aiutarci ad ottenere il filo attraverso quel piccolo occhio dell'ago. L'infila-ago ti aiuta a fare questo passaggio senza lente, c’è manuale o automatico.

Piccola dritta personale: se metti un pezzetto di carta bianca dietro la cruna riesci a vederla meglio.

3. Cera d'api

Quindi, stai cucendo un orlo e hai facilmente infilato l'ago usando l'infila-ago (vedi sopra). Hai fatto diversi punti e poi… il filo si aggroviglia. E ora ti tocca rifare tutto dall’inizio. Ma se tu avessi avuto della cera d’api e l’avessi passata sul filo, ora non dovresti rifare tutto e non avresti nemmeno il mal di testa.

cera d'api per sarto

4. filati

Per quanto riguarda i filati da usare il poliestere è molto maneggiabile, col tempo riuscirai ad abbinare il filato in base al lavoro e al tessuto. A prescindere dalle regole.

Marcatura

Il tuo cartamodello sono pieni di simboli che ti aiutano a cucire insieme i vari pezzi. Potresti cadere nella tentazione di saltare il trasferimento di quei simboli sul tuo tessuto, come ho fatto io all'inizio.
Se non ti prendi il tempo necessario per contrassegnare il tessuto, avrai dei problemi mentre cuci insieme il tuo progetto. Perderai anche un sacco di tempo per correggere gli errori o tornare a segnare i tuoi pezzi.

È importante contrassegnare il tessuto PRIMA di rimuovere i pezzi del modello. In questo modo niente ha la possibilità di spostarsi o spostarsi e i segni saranno nel posto giusto. Di seguito ci sono 3 strumenti tra cui scegliere quello che ti piace per lavorare al meglio.

5. Carta da lucido

La maggior parte delle volte il tuo tessuto sarà piegato a metà e taglierai 2 strati di tessuto per ogni pezzo. Certo, dipende da cosa stai facendo. Ciò significa che dopo che i pezzi sono stati tagliati, dovrai segnare il pezzo di tessuto sulla parte superiore e il pezzo di tessuto sul fondo.
Con la carta da lucido, puoi segnare entrambi i pezzi di stoffa allo stesso tempo facendola scivolare sotto lo strato inferiore di stoffa e sotto il modello di carta / tessuto reale in modo da intrecciare il tessuto.

La carta da lucido ha una finitura gessosa e priva di cera in più colori. Segnerai il rovescio della stoffa e dovrai scegliere un colore che puoi facilmente vedere. Per tessuti di colore chiaro, assicurati di non usare un colore che mostrerà sul lato destro, soprattutto se non si intende lavare o lavare a secco prima dell'uso.Si lava sempre e lascia una linea marcata e può essere usata più e più volte.


gesso-sarto-colorati

 


6. Gesso, matite e penne del sarto

Matite, penne e gesso per sarti possono anche essere usati per trasferire i segni del modello sul tessuto. Ci vorrà un po' di più perché entrambi gli strati di tessuto dovranno essere contrassegnati individualmente.
Alcune persone preferiscono penne, matite o gessetti perché i loro segni sono facilmente rimossi. In effetti, le penne con inchiostro idrosolubile possono essere facilmente rimosse con un panno umido, a condizione che non si stiri sopra o che si lavi prima il tessuto.

Misurare

7. Il metro

Te lo dico: hai sicuramente bisogno di un metro a nastro. Non posso dirti quanti ne ho comprati nel corso degli anni, ho perso il conto. Ma è essenziale per prendere le misure tue o di qualcun altro, oltre a misurare molte altre cose. Ti consiglio di tenertene appeso uno al collo quando cuci e non devi impazzire a cercarlo.
Alcuni metri a nastro hanno la doppia misurazione in centimetri e pollici, ricorda che un pollice equivale a 2,4 cm ma non devi fare la conversione se trovi un progetto con le misure inglesi sennò ti complichi la vita.

8. Il calibro

Il calibro di cucitura è uno strumento da tenere vicino alla macchina da cucire mentre si sta cucendo o per una misurazione rapida. Lo uso principalmente per misurare gli orli perché puoi facilmente contrassegnare con il cursore e premere l'orlo mentre misuri.

Puoi anche usarlo per contrassegnare rapidamente la quantità che devi prendere su un pezzo di modello. La maggior parte è lunga solo 6 pollici, che soddisferà le tue esigenze iniziali.
9. Righello dritto

Ti consiglio caldamente di procurarti un righello "trasparente" per tracciare linee parallele o perpendicolari. Io uso l’Omnigrid per il fatto che traccia angoli perfetti ma puoi rimandare.
Spilli e pinzette

10. spilli

Gli spilli ti servono all’inizio perché tengono ben fermo il tessuto prima della cucitura, io non li amo in modo particolare e dopo molta manualità tendo ad usarli poco prediligendo le pinzette da cartoleria (costano poco, ce ne sono in diverse misure).

Non farti risucchiare nella sindrome d’acquisto di spilli perché sono di un certo colore o hanno una testa carina in una forma carina. Acquistali perché sono funzionali, entrano e escono dal tuo tessuto con pochissimo sforzo e non intrappolano o tirano il tessuto.


spilli colorati cucire


11. Puntaspilli e magnete


Metti che hai poco tempo per cucire, metti che ti scappa lo spillo sul pavimento e diventi matta a cercarlo. Ecco, con un puntaspilli o un magnete non ti succederà più (almeno finchè avrai buone funzioni neurologiche). Ah, e vuoi mettere la soddisfazione di fartene uno da sola?

Facoltativo: puoi anche procurarti dei pesi da appoggiare sul cartamodello in modo che non si muova prima di tracciare le linee, se dai un’occhiata su Pinterest ne trovi di bellissimi.

Taglio

Devo ammettere che questa è la parte meno amata del cucito, ma non c'è modo di aggirarla. Quindi, potresti anche assicurarti di avere il miglior strumento di taglio possibile.

12. Forbici


Le forbici da cucito sono sacre.
Le forbici da cucito sono sacre.
Le forbici da cucito sono sacre.

Proteggile dai membri della tua famiglia perché il mondo che c’è oltre la stanza del cucito non capisce che le tue forbici NON devono essere usate per tagliare altro che tessuto.
NO carta, NO cartone e No scatole. E non sprecare il tuo tempo a spiegarglielo 1.000 volte perché non capiranno mai.

forbici taglio

 

13. Scucino

Se credi di poter fare a meno di questo strumento è solo perché sei una principiante: sarà il tuo migliore amico perché non ti farà odiare le scuciture, e credimi, ce ne saranno tante.
Diffida da chi ti dice che non scuce mai, è impossibile, per il solo fatto che la perfezione non esiste. Tienilo sempre assieme alla macchina e al ferro. Ho fatto un elogio allo scucino in questo post.

14. Cartoleria

Adoooooro! Non puoi immaginare quanto siano sorprendenti tutti quei cosini di cartoleria nel tuo cucito, come la carta crespa, la colla stick, pinzette fermacarte, elastico, la Frixion, lo scotch di carta: dai uno sguardo a come usarli in questo mio post.

Una nota di merito va al kit pre-confezionato.


15. Kit di cucito preconfezionato

I negozi di tessuti vendono kit di cucito per principianti, che infatti sono ideali per le principianti. Hanno gli strumenti base, quindi potresti persino iniziare a cucire con meno di quello che ho elencato in questo post. Confronta i prezzi dei vari kit con il numero e la qualità degli strumenti all’interno di ogni kit.

Avere a disposizione gli strumenti che ti ho raccontato fino adesso non ti renderà magicamente un’ esperta. Penso che imparerai di più dai tuoi errori che dai tuoi trionfi. Ma ti faranno iniziare bene la tua cucitura e ti aiuteranno a svolgere ogni attività di cucito in un modo meno frustrante e più produttivo.

Hai uno strumento di cucito preferito che non è nella lista? Fammelo sapere.

iscriviti alla newsletter compilando il form che si apre QUI



Carmen Pelaia sarta tutor





home
Come cucire con il filo elastico [tutorial]
in: // //

Come cucire con il filo elastico [tutorial]

filo_elastico


Una piccola guida per cucire a macchina con il filo elastico e creare delle arricciature per i nostri vestiti.

Ricorda che si cuce tenendo la stoffa dal lato diritto, che il filo superiore è quello a vista e l'elastico va nella bobina inferiore. Lo ripeto sempre nella mia videoscuola di cucito.

COME cucire col filo elastico



Inizia così: prendi il rocchetto del filo elastico e inserisci l'estremità nel foro.

filo elastico e bobina


Riavvolgi il filo come fai di solito, se non sei capace guarda qui di seguito, poi taglia con le forbici.

- COME INFILARE LA BOBINA -

filo elastico inserito


ferma l'elastico sul rocchetto con un pezzetto di scotch così non si riapre nel cassetto, mettilo via subito perchè può sfilacciarsi alle estremità.

rocchetto di filo elastico



Infila ora la macchina con il filo che hai scelto per il tuo progetto.

piedino col filo



Inserisci la bobina inferiore nel vano apposito, fai scendere l'ago in modo che i due fili si aggancino e tira fuori l'estremità aiutandoti con le forbici sotto il piedino. Così come i vede nella foto, il filo elastico resta sotto, sarà la tua cucitura inferiore.

infila mcchina


Mantieni la stessa tensione ma allunga il punto.

allunga punto

Cuci normalmente ma tieni un po' con la mano la stoffa dalla parte dietro. Fai attenzione a non accavallare l'arricciatura.

cuci


Se stai facendo una prova (e se sei all'inizio te lo raccomando) usa dei ritagli di stoffa e ferma pure l'inizio e la fine della cucitura con il punto indietro.

punto indietro



Rilascia la stoffa e vedrai l'arricciatura.


Due parole sul tessuto: non usare una stoffa molto pesante perchè il filo elastico non è adatto, si spezzerebbe, non è in grado di raccogliere il tessuto, usa tessuti leggeri e morbidi.

arricciatura con elastico

Quando hai terminato taglia i fili a circa 15 centimetri.

taglia fili



Vedi come cambia tra il cotone (rosa - verde - giallo) e lo chiffon a cuori?

tessuto arricciato


chiffon arricciato



Così è la cucitura vista sul rovescio del lavoro.

rovescio della cucitura



Con questo metodo puoi creare delle belle arricciature per gonne, tende, tovaglie, oppure come ho fatto io con le striSce di chiffon puoi cucire una sciarpina leggera per la primavera, insomma ti puoi divertire con tutti i rimasugli di stoffa, fai pratica mi raccomando, è sempre il modo migliore per imparare.

Ora iscriviti alla newsletter da qui

 

Ecco il video per cucire l'elastico all'angolo del lenzuolo
in: // //

Ecco il video per cucire l'elastico all'angolo del lenzuolo



Diciamo che un giorno ti prende la frenesia di farti una bella parure di lenzuola per il letto di tua figlia o per te, ma non sai da dove iniziare per fare l'angolo al lenzuolo di sotto.

Ecco che arrivi qui e trovi il video  per riuscirci da sola, perchè ti può sembrare un'idea folle, ma conoscendo i passi giusti imparerai a fare l'angolo al lenzuolo di sotto ed anche aggiungere l'elastico. Quindi prendi filo e macchina da cucire e inizia.

Tispiego come creare un lenzuolo di sotto nuovo, in fondo trovi il video, è un po' veloce perchè l'avevo messo sul mio profilo Instagram, ma nella scuola online di cucito lo trovi a breve in tutta la sua integrità.

Per prepararti al meglio devi avere:


  • macchina da cucire
  • forbici
  • metro a nastro
  • pennarello cancellabile con acqua
  • scampolo di tessuto alto per lenzuola (cotone o flanella)
  • 4 pezzi di elastico lunghi 30 cm ciascuno
  • una spilla da balia
  • ferro da stiro

se devi ritagliare il lenzuolo per farlo nuovo, prima ti rimando al fototutorial dove spiego le misure per ricavare gli angoli

come cucire un angolo al lenzuolo

Ora ti lascio al video




newsletter

 

Cestino da cucire in 10 minuti a forma di esagono (tutorial utile e bello)
in: // //

Cestino da cucire in 10 minuti a forma di esagono (tutorial utile e bello)




Da dove inizi a mettere in ordine? Quando passo troppo tempo a cercare quello che mi serve vuol dire che è arrivato il momento di fare decluttering nella stanza del cucito 😱 mi sono messa in testa che voglio fare un sacco di cestini per tutti quegli oggettini piccini che sfuggono alla legge della gravità (me li ritrovo dappertutto tranne che al loro posto), a dire il vero uso già i barattolini di vetro per questo ma ho dei ritagli di stoffa e belli che voglio riciclare.

Ora ti faccio  vedere come cucire un piccolo cestino di stoffa a forma di esagono, ma puoi farlo anche a triangolo o quadrato. All'interno della mia video-scuola di cucito trovi tante indicazioni e suggerimenti per cucirne con le cerniere. Richiede solo un punto dritto e saper fare la cucitura invisibile che puoi vedere in questo mio video qui.


Quindi, se sei all'inizio della tua avventura nel mondo del cucito, questo progetto fa per te perchè ti alleni a cucire dritta nel perimetro e negli angoli, ricorda infatti che per cucire l'angolo devi lasciare l'ago giù, alzare il piedino, girare la stoffa, e rimettere il piedino giù e cucire.

Divertiti a fare tanti cestini con tutti gli avanzi di stoffa abbinandoli tra loro, per renderlo più robusto ho aggiunto un foglietto di imbottitura sottile, ma se hai la stoffa più spessa 8come del canvas) allora puoi evitare di metterla.

Materiale occorrente:


- stampa il modello dell'esagono e ritaglialo (guarda che la percentuale sia 100% e il lato di 7 cm), clicca QUI

- un esagono di tessuto a fiori
- un esagono di imbottito leggero
- un esagono di tessuto chiaro
- ago e filo in tinta
- una penna cancellabile
- macchina per cucire
- righello

Per tagliare usa un paio di forbici molto affilate o la rotella, ti devi accertare che gli angoli siano precisi e ben rifiniti.


Posiziona l'imbottito sul piano di lavoro, poi appoggia l'esagono a fiorellini chiaro con il dritto verso di te, poi l'esagono a fiori con il dritto vero il basso (in pratica i due lati dritti combaciano). La sequenza delle due stoffe colorate è indifferente perchè ti verrà un esagono finito tutto al dritto, quindi decidi dopo come cucirlo.


Ora fai una cucitura intorno al perimetro con un punto dritto ma lascia un'apertura di 3 centimetri su un lato, non lasciare nessun angolo da cucire.



Ora risvolta dal dritto aiutandoti con le dita prendendo gli angoli tra le due stoffe a fiori. Finisci la chiusura con un punto invisibile.


Con il righello stai alla distanza di 2,5 centimetri da ogni lato e segna una linea, in modo da avere un esagono più piccolo.


Cuci questo esagono con un punto dritto, se ritieni che gli strati sono un po' spessi puoi allungare un po' il punto.



Adesso devi alzare gli angoli, prendi ago e filo e fai dei punti in ogni angolo pizzicandolo con due dita. Se il filo è invisibile puoi abbondare nei punti anche in verticale.


Ed ecco pronto il tuo cestino portatutto per tenere in ordine il piano di lavoro, considera che finito viene di 18 - 20 cm di diametro e alto 2,5 cm. Ricorda di pinnare, instagrammare e feisbukkare.



La cucitura invisibile, o punto nascosto (video)
in:

La cucitura invisibile, o punto nascosto (video)


mano_ago_filo


Se credi di fare a meno del punto invisibile, ti sbagli. Te lo dico per esperienza: è una delle cuciture più usate e, prima la sai fare, meglio è. Per molti motivi. All'interno della video-scuola di cucito emotivo ti faccio tanti progetti dove applicarla.

A cosa serve la cucitura invisibile


Viene chiamata anche punto scala e punto nascosto, viene fatta a mano e il segreto perchè sia perfetta è l'esercizio (come in tutte le cose, del resto). Prima di iniziare, i lembi dei due tessuti devono avere un piccolo orlo verso l'interno per poter eseguire questo punto con una resa professionale. Ti può servire:


Quale filo scegliere

 

Usa lo stesso filo usato per le cuciture precedenti del tuo progetto, comunque un poliestere è sempre una buona scelta.  Se il tratto che devi cucire dovrà sopportare molta usura come un indumento, ti conviene usare il filo doppio. Il colore deve essere lo stesso del tessuto che stai cucendo, per dare un effetto ancora più invisibile.

Come si fa il punto invisibile


In pratica è una specie di scala: fai un nodo al filo, entra con l'ago dall'interno dell'apertura, esci fuori e rientra esattamente dal lato opposto al foro appena fatto, poi ti sposti in parallelo e ricominci. Se stai chiudendo un lavoro tondo, come un cuore o un astuccio, e quindi sei in curva, fai dei punti meno distanti tra loro.


Non ci riesci? Siccome oggi sono di buon cuore, ti metto il mini - video che sta impazzando sul mio profilo Instagram, poi dimmi se sei riuscita a farlo.



Iscriviti alla newsletter per ricevere suggerimenti di cucito ogni settimana, da QUI







Cestino porta regali [tutorial]
in: // //

Cestino porta regali [tutorial]

cestino

Se c'è qualcosa che serve sempre è un sacchettino di stoffa a mo' di cestino: lo uso per metterci dentro di tutto, con tre figli e la piccola di loro che accumula l'impossibile almeno libero qualche ripiano della casa. Con questo tutorial ti spiego come farne uno, non è difficile, e una volta capito il meccanismo diventerà una mania.


puoi vedere altri tutorial di questo genere: come cucire un sacchetto sfoderato oppure un sacchetto per il pic nic


Occorrente per il cestino


macchina da cucire
stoffa a righe beige
stoffa a cuori (sono bellissime, io le ho prese dal mio partner Paninitessuti)
forbici
filo neutro
spilli
un nastrino nero di 4 cm
un bottone

materiale


Come ricavare le due parti



Il concetto di base è quello di formare due sacchetti uguali che si cuciono tra loro all'interno e poi si sfilano dal diritto. Quindi ritaglia la stoffa nelle misure riportate in foto.

stoffe ritagliate

sul bordo superiore della stoffa a cuori cuci il nastrino a mo' di asola per il bottone

asola

 Come cucire il cestino


ripiega la stoffa su se stessa con il rovescio verso l'esterno

ripiegare stoffa esterna

cuci i lati con la macchina da cucire con un punto diritto  lasciando aperti gli angoli, serviranno per dare un fondo squadrato e più capiente

cucire bordi

infatti adesso devi piegare il mezzo sacchetto in modo che gli angoli combacino, come di seguito

cucire angoli

ora cuci i bordi degli angoli con la macchina, mi raccomando in questa fase ci vuole un po di precisione altrimenti il cestino risulterà un po' storto quando lo rivolterai

combacia angoli

fai lo stesso procedimento con la stoffa a righe beige dal diritto, ma ATTENZIONE: LASCIA UN'APERTURA da un lato perchè servirà per risvoltare

apertura lato

adesso hai due sacchetti

due cestini

infila il sacchetto a righe dentro il sacchetto a cuori

cuci i bordi con un giro di macchina, anche stavolta il punto diritto ben rinforzato all'inizio e alla fine

sacchetti infilati

tira via il sacchetto interno così, hai tutto al rovescio e bisogna riportarlo al dritto, come?

rifilare

ricordi l'apertura che avevi lasciato ad un lato? risvolta il sacchetto

risvoltare

ora hai il sacchetto dalla parte giusta, devi solo cucire l'apertura con un punto invisibile

se non sai come fare vai a questo tutorial

diritto

rimetti la parte a righe all'interno e il sacchetto è pronto!

diritto

l'hai trovato difficile?, è solo questione di pratica, ricorda sempre di lasciare l'apertura per risvoltare

cestino pronto


ricordati di iscriverti alla mia newsletter per ricevere tutorial di cucito

NEWSLETTER