lunedì

Come unire due stoffe insieme (video piedino)
in:

lunedì

Come unire due stoffe insieme (video piedino)


Molto spesso mi accorgo di usare poco alcuni piedini della macchina da cucire seppur utilissimi, come questo per unire insieme due stoffe dalla parte del dritto.

Perchè è particolare?
Innanzitutto, ti fa lavorare dal dritto della stoffa in modo molto veloce perchè vedi dove vai invece che dal rovescio. Poi è un piedino autonomo: una volta che lo incanali tra le due stoffe va da sè.

Ma scatta la scintilla di amore a prima vista quando devi applicare una bordura (in tessuto o in pizzo) molto molto stretta, anche solo di un centimetro. Sì, perchè la lamella resta tra i due bordi e lo zig zag cuce metà a destra emetà a sinistra, quindi anche in pochissima larghezza fa bene il suo lavoro.
Cosa fa?

Utilissimo se devi unire una bordura in pizzo per allungare una gonna oppure una tenda, o ingrandire una tovaglia troppo piccola.
Puoi usarlo anche con bordure molto strette.
Va bene se non vuoi cucire la bordura sopra il tessuto.

L'apertura centrale ti permette di spostare l'ago a destra o sinistra a second del progetto da cucire: per esempio, addirittura applicare uno sbieco!

Cosa devi sapere:

- si chiama 'piedino bordo stretto'
- si usa solo il punto zig zag
- se usi un punto molto piccolo e corto col filo in tinta, la cucitura resta praticamente invisibile
- se usi un filato in tinta differente o contrastante dai un tocco personalizzato al tuo progetto
- è adatto anche a chi è principiante nel cucito

Ma ora guarda il mini video.

questo piedino è presente nel video corso 'Un piedino dietro l'altro'







Iscriviti alla newsletter da qui
Carmen Pelaia, sarta tutor

giovedì

5 progetti di cucito facili e divertenti per principianti
in:

giovedì

5 progetti di cucito facili e divertenti per principianti



Ho spulciato i miei progetti di cucito e ho raccolto questi 5 tutorial per chi si è appena avvicinata alla macchina da cucire.

Sono progetti facili e utili, quindi adatti a chi si sta avvicinando solo ora al mondo del cucito.

Spesso chi è principiante crede di doversi buttare in progetti laboriosi, ma non c'è niente di più sbagliato. Perchè vige la regola del viaggiatore: un lungo percorso inizia sempre con un solo piccolo passo.

Primo:

ricorda di seguire tutto il tutorial fino alla fine, non solo le foto ma anche i suggerimenti scritti, ci vogliono pochi minuti.


Secondo:

prenditi il tempo necessario per preparare il materiale e organizzati per un quarto d’ora al giorno oppure un’ora intera ma solo una volta a settimana, così non ti stanchi e non hai la sensazione di 'rubare tempo' ad altro.

Terzo:

se sbagli non ti preoccupare, non si nasce imparati, si migliora solo con la pratica.


Quarto:

la regola d’oro è DIVERTITI ! ci sarà tempo per diventare maniacale, per ora cerca di divertirti e appassionarti sempre di più al cucito.

Adesso guarda i tutorial:

cestino per pic nic
























Carmen Pelaia, sarta tutor

lunedì

Consigli di cucito per febbraio (PDF)
in: //

lunedì

Consigli di cucito per febbraio (PDF)

 
quaderno_macchina_per_cucire

A volte mi succede di perdere di vista gli obiettivi, come quando vado al supermercato a comprare una confezione di pasta sfoglia e poi mi ritrovo il carrello pieno di cose che non mi servivano, ma mi sembravano talmente necessarie in quel momento!




Risultato = perdita di tempo, denaro speso male, lacrime di coccodrillo


Come risolvere allora?


Oltre a imparare ad organizzarsi (e io dico sempre che è un processo continuo, che non ha testa nè coda), oltre ai post-it sul frigorifero e puntualmente dimenticati prima di uscire, può essere utile segnare l'obiettivo su un foglio, poi scrivere i passi per arrivarci, proprio le azioni che devi fare, e poi vedi che non te lo dimentichi più perchè ce l'hai in testa.


In pratica, si tratta di fare una to do list mentale.



ABILITA'

- sicuramente sai fare qualcosa nel cucito, segna le tue abilità acquisite finora (anche se non hai mai toccato una macchina da cucire)
- scrivi su un foglio cosa vorresti imparare questo mese

TO DO LIST

- ora ha senso fare una breve to do list (ci tengo a precisare che deve essere breve perchè tu possa concluderla)
- cosa devi scrivere? tutti i materiali che hai già e cosa non hai

RICICLO

- è il momento di rovistare per la casa, negli armadi, in cantina, in soffitta per trovare tutti i tessuti possibili
- se sei già pratica ricicla un indumento, se non lo sei allora tieni quelli di stoffa più bella per un prossimo fituro (ma non accumulare)

SHOPPING MIRATO

- e solo ora puoi acquistare cosa NON hai ma ti SERVE
- approfitta degli ultimi giorni di saldi per andare in negozio a comprarle


qui di seguito c'è il pdf da salvare o stampare, fai clic sul quadratino in alto a destra per aprirlo


Iscriviti alla newsletter da qui


Carmen Pelaia, sarta tutor

 

credit foto: qui

sabato

Come cucire un bottone a mano [VIDEO]
in:

sabato

Come cucire un bottone a mano [VIDEO]


Succede sempre che un bottone si stacchi nel momento più inopportuno. Per questo ho l'abitudine di portare con me ago e filo per ricucirlo a mano, in qualsiasi occasione.

Un piccolo kit da borsetta risolve i problemi dell'ultimo minuto, basta metterci dentro un ago a cruna larga (io sono cecata) e dei ritagli di filo nei colori che hai solitamente nel tuo guardaroba (nero, bianco, color carne).

Ma come si cuce un bottone a mano? 

Spesso me lo sento chiedere, perchè nell'era in cui impazza la macchina da cucire poi ci si ritrova a non saper più fare le cose manualmente.

Eppure questo dà una grande soddisfazione personale: l'inventiva nel risolvere un problema inaspettato, o rimediare ad un danno dell'ultimo secondo.

Se poi vuoi imparare a cucire un bottone a mano per i tuoi progetti di cucito (come maglioncini personalizzati, giacche, gonne, cuscini) allora tanto meglio. impara l'arte e NON metterla da parte, ma usala.

Guarda il video.


iscriviti alla newsletter da qui.


Carmen Pelaia, sarta tutor