Come cucire un cappello di stoffa in 5 minuti senza cartamodello (video)
in: // //

Come cucire un cappello di stoffa in 5 minuti senza cartamodello (video)

tutorial-cucire-cappello

 

 Ti insegno a cucire un cappellino senza cartamodello ma per qualsiasi taglia. E' comodo e molto pratico, per le sere più fresche d'estate oppure, usando un tessuto più spesso, anche per giornate d'inverno. 

Io ho usato il tessuto dell'azienda PAWOTEX, perchè è 100% cotone, certificato Oeko-Tex  e che non provoca allergie (importante per me, con due figli allergici su tre!!). Inoltre, sono dei kit da 3 pezzi, e puoi cucire tanti cappellini oppure altri accessori in coordinato come uno scrunchie.

Se sei a corto di idee puoi andare sul loro profilo Instagram e trovare ispirazione!

Insomma, un berretto per ogni stagione. La particolarità è che in alto resta un buchino, da cui far passare la coda di cavallo se lo indossa una ragazza. Bello vero?In fondo a questo articolo trovi il videotutorial completo.

Occorrente per cucire il cappellino

  • tessuto jersey 50 cm X la circonferenza della testa (ma ti do anche le misure generali di seguito) che puoi trovare qui dell'azienda PAWOTEX
  • pinzette 
  • filato gutermann in poliestere color neutro
  • macchina per cucire
  • un pennarello


 

Misure generali per il cappellino

Se non hai la possibilità di prendere la circonferenza, allora ti do alcune indicazioni generali, ma potrebbero aver bisogno di qualche aggiustata.

neonato = 35,50 cm

baby = 40,50 cm

bambino = 46 cm

tween = 50 cm

donna = 53 cm

 uomo = 58 cm

Altezza del cappello

neonato/baby = 20 cm

bambino = 25 cm

tween = 28 cm

 tween/donna/uomo = 50 cm

Come cucire un cappello in 5 minuti

Prima di mandarti al videotutorial, ti scrivo i vari passaggi (ma sono evidenziati anche nel video) in modo che tu posssa avere una visione d'insieme. Infatti, anche nei mei corsi online di cucito, dico sempre di dare uno sguardo generale ai tutorial prima di mettersi alla macchina.

1) piega a metà sul lungo della stoffa col dritto all'interno

2) con il pennarello, segna una linea di lato come apertura

3) metti le pinzette sul lato lungo

4) cuci con un punto dritto o zigzag o elastico (a seconda del tipo di jersey) lasciando aperto il buco! Metti il rettangolo sul tavolo con la cucitura a destra e il buchino in basso

5) piega così: prendi l'angolo in alto a sinistra e fallo combaciare con l'angolo destro in basso, poi prendi l'angolo a destra e fallo combaciare con quello a sinistra in basso

6) ora hai in basso un lato aperto con 4 strati di stoffa: devi mettere i due interni un po' in dentro tipo sandwich, e i due esterni li cuci tra loro risvoltando la stoffa man mano che procedi

7) adesso ti ritrovi con un anello di stoffa da risvoltare sul dritto attraverso il buchino lasciato prima, che richiudi con una cucitura invisibile

8) in alto c'è un foro da cui far passare la coda di cavallo se lo indossa una ragazzina, bello vero??

Ora ti lascio al videotutorial, tu dimmi nei commenti se ti è piaciuto e iscriviti alla newsletter del blog Lo dico Lo faccio .



Come cucire gli angoli (10 tutorial)
in: // //

Come cucire gli angoli (10 tutorial)


cucire angoli tovagliolo

Quando la mia amica Barbara viene da me, una delle richieste ricorrenti che mi fa è come cucire gli angoli, soprattutto nei progetti di casa, come cuscini, tovaglie o copertine. Poi, ora che aspetta un bimbo, sembra che la sua pazienza sia diminuita in modo proporzionale al tempo.

Per cucire gli angoli alle copertine del corredino bisogna solo fare attenzione se le fai imbottite, in questo caso è meglio ritagliare l'imbottitura qualche centimetro più corta della stoffa che poi la ricopre per poter piegare e cucire gli angoli perfettamente.

Qui ho raccolto 10 tutorial, cliccando sul via in basso ad ogni foto vai all'originale, anche se alcuni sono in inglese sono facili da capire perchè le foto sono esaurienti,  sono sicura che non avrai problemi.

 Cucire l'angolo a tovaglie e tovaglioli

Nel primo tutorial ti faccio vedere come cucire un angolo a tovaglie e tovaglioli, ricorda di fare sempre un orlino alla stoffa prima di procedere con l'angolo. Tieni il ferro da stiro a portata di mano.



angolo tovaglia
via

  Cucire l'angolo al lenzuolo

Hai presente i lenzuoli di sotto che sfuggono mentre dormi e al mattino ti trovi scoperta? 

Ecco un modo per fare degli angoli, qui nel tutorial c'è il procedimento solo per un angolo, poi appoggia il lenzuolo sul letto, marca con un pennarello gli altri 3 vertici e prosegui allo stesso modo.


angolo lenzuolo
via

 

Cucire l'angolo dalle pieghe

Questo tutorial ti fa vedere come ricavare un angolo senza usare penna e righello ma solo con le pieghe, davvero velocissimo.


angolo tessuto
via

Come piegare la stoffa

Il prossimo tutorial spiega come piegare la stoffa in eccedenza all'angolo prima di cucire, saltando il passaggio del taglio. 

E' molto utile se vuoi applicare un bordino e abbellire il tuo lavoro.


angolo tutorial 
via

Un altro momento in cui hai bisogno di cucire un angolo perfetto è quando confezioni i cuscini (io li adoro e li faccio di tutte le forme). Sia da appoggio sia squadrato da seduta.


angolo cuscino
via

Se sai cucire bene ti sarà capitato di dover fare una borsa, questo tutorial mostra come cucire degli angoli a soffietto per aumentare la base e lo spazio interno.


angolo borsa soffietto
via

Tempo fa avevo un letto con i piedi a vista, avevo seguito questo tutorial per cucire una gonnellina tutt'intorno e renderlo più piacevole, non è difficilissimo ma devi essere già pratica con la macchina.


sottogonna letto
via

Idem come sopra ma in un altro stile.


angolo sottogonna letto
via

Questo tutorial serve per cucire un coprisedia ad angolo per abbellire la tua cucina, scegli un bel tessuto canvas un po' pesante per renderlo ben tirato e divertiti a coordinare con il resto della casa.


angolo sedia
via

Sì, Barbara è incinta, e  pensa già a cucire le copertine per il bebè (e fa bene, perchè poi avrà poco tempo, sarà lui a comandare i primi mesi).


angolo coperta
via

Allora, spero ti sia piaciuta la carrellata di tutorial per cucire gli angoli. Ricorda che gli strumenti da usare possono essere:

- pennarello lavabile

- riga o omnigrid

- Prym - Mini ferro a vapore

- spilli

-HANDI STITCH Forbici da Sarta Professionali per Sartoria su Misura - Forbici da Cucito in Acciaio Inox da 22,86cm- Forbici per Stoffa, Pelle e Denim, Forbici per Tessuti - Forbici Sarta Professionale

- metro

Puoi iscriverti alla mia newsletter di cucito dal form che si apre QUI



Come riciclare le lenzuola
in: //

Come riciclare le lenzuola

    lenzuolo_rosa_fiori



    Le lenzuola sono stoffa. 

    Magari non ci pensi quando vuoi rinnovare il corredo letto, o sei affezionata ad alcune parure regalate da amici e parenti e tendi ad accumulare sui ripiani. 

    In ogni caso fattene una ragione: le lenzuola possono diventare stoffa da riciclare, e lo dico sempre nella mia video-scuola di cucito.

    Ti do una carrellata di idee che puoi fare se ami cucire, ma puoi sempre tenere le lenzuola da parte in attesa di ispirazione per dar loro nuova vita. 

    Per cucire un punto dritto puoi usare un piedino standard, mentre se prima devi fare l'orlo puoi usare il piedino orlatore.


    Quale piedino usare sulla tua macchina 


    Non è difficile, va fatta solo un po' di pratica. Quando ho acquistato l'intero set di 42 piedini, sono stata contenta perchè montano benissimo sulla mia macchina Singer.

    Come riciclare lenzuola senza angoli


    Puoi fare gli angoli col metodo che ti faccio vedere QUI e riusarle come lenzuola di sotto.


    Come riciclare lenzuola spaiate 


    Puoi ritagliarle della misura del lettino con le sbarre e fare un completino facendo un bell'orlo.

    Prendi due lenzuola con disegno e colore diversi e le unisci su tre lati: in questo modo hai creato un nuovo copripiumino.

    Usale per fare delle prove di modelli prima di passare alla stoffa scelta per il progetto.

    Come trasformare lenzuola in accessori


    Se le lenzuola hanno dei bei disegni ma sono un po' lise, ritaglia la parte recuperabile e confeziona:

    - delle federe per cuscini
    - tendine
    - tovagliette per la colazione
    - sacchetti per le scarpe
    - tovaglioli
    - bordure

    - strofinacci


    Come riusare le lenzuola della nonna


    Qualcuno mi ha scritto dicendomi che ha delle lenzuola di un tempo regalate da mamma e nonna, quelle in tessuto un po' pesante insomma. Ammettendo che non le vuoi più per il letto, prova a usarle così:


    - ritaglia dei bordi decorati e fanne mantovane
    - usale come copridivano
    - taglia a misura di un grande asciugamano e cucili insieme per farne una copertina da pic nic

    Allora, hai altre idee da suggerire?

    Come cucire un angolo al lenzuolo [tutorial]
    in: // //

    Come cucire un angolo al lenzuolo [tutorial]

    lenzuolo angolo letto

    Sui social, Eloisa mi ha chiesto " come cucire l'elastico ad un angolo del lenzuolo". Siccome penso che i lenzuoli con gli angoli siano tra le genialate più belle ed azzeccate sia come tempi che come resa finale, ho preparato questo tutorial per tutte le mamme che ne hanno bisogno.

    SEGUI I MIEI CORSI DI CUCITO ONLINE


    Innanzitutto c'è da dire che si può fare l'angolo ad un lenzuolo già rifinito, oppure si può prendere un tessuto nuovo e ricavarne il lenzuolo, o ancora solo un lenzuolo con gli angoli da rifare. In tutti i casi bisogna controllare le condizioni delle cuciture, degli orli e se la stoffa tende a sfilacciare bisogna intervenire con un bel giro di punto zig zag.


    Nel tutorial parti quindi dalla fase che ti serve.

    Occorrente per lenzuolo:


    1 - macchina da cucire (a questo proposito vorrei dire che se bisogna solo rifinire l'angolo non è strettamente necessaria, si può cucire anche a mano)
    - ferro da stiro
    - forbici
    - stoffa
    - 4 pezzi di elastico alto 0,5 / 1,00 cm e lunghi 30 cm
    - riga
    - pennarello lavabile
    - spilli
    - spilla da balia


    materiale

    Se devi ricavare gli angoli dalla stoffa intera


    2 apri bene l’angolo del lenzuolo sul rovescio e misura l’altezza del materasso (per es. 25 cm)

    bisettrice

    3 traccia la bisettrice di un angolo (cioè una linea che lo divide in due parti uguali) di 25 cm
    - aggiungi 20 cm a questa linea e segna un punto con la penna
    - congiungi il punto con i bordi in modo da formare un quadrato

    angolo

    4 ora taglia l’angolo con le forbici

    [se pensi di non farcela prova su un grande foglio di carta già squadrato e poi appoggialo sull’angolo del lenzuolo]

    taglia angolo

    5 unisci i lati

    cuci lati

    6 seleziona il punto diritto sulla macchina

    punto dritto

    7 cuci usando il punto indietro all’inizio e alla fine, aiutati con gli spilli

    cuci

    8 ripeti l’operazione sugli altri 3 angoli

    angolo diritto

    come inserire l'elastico per creare l'angolo


    9 – 10 – 11 ripiega il bordo creando un orlo stirando col ferro man mano che lo fai (l’orlo sarà più alto dell’elastico che usi) e cuci a macchina col punto diritto

    orlo

    12 ATTENZIONE: sull’orlo a 20 centimetri da ogni angolo devi lasciare un’apertura di 2 cm, quindi salta la cucitura, serve per infilare l’elastico

    apertura

    13 ora fissa l’elastico alla spilla e inseriscila nell’apertura dell’orlo che avevi lasciato prima e fermalo all’estremità

    elastico

    14 – 15 tira l’elastico per bene in modo che si crei una bella arricciatura, ferma al lenzuolo l’altra estremità dell’elastico

    tira

    16 cuci a macchina gli estremi dell’elastico, ripassa anche più volte perché sia una cucitura resistente

    cuci elastico

    17 così l’angolo si presenta dal dritto

    arriccia

    E l’angolo è fatto!

    angolo fatto


    Ti è piaciuto il tutorial? vuoi ricevere la newsletter? 

    ISCRIVITI !


    Come fare un bordo all’uncinetto su stoffa
    in: // // //

    Come fare un bordo all’uncinetto su stoffa

    bordo uncinetto



    Quando ero bambina, mia mamma confezionava le tovaglie e i tovaglioli ma, per amore del decoro, aggiungeva un bordo all’uncinetto a fine giro.

    Ricordo che usava vari metodi, uno molto semplice è questo che ti faccio vedere nel tutorial, ma prima di iniziare fai un orlo sottile alla stoffa.

    Le allieve del mio corso di cucito creativo online  ABC mi hanno chiesto come farlo ed ecco qui il post.


    Qui trovi il tutorial per fare l’orlo


    Occorrente


    filato uncinetto ago

    - ago a punta tonda se la stoffa è a trama larga, altrimenti va bene a punta affilata e cruna ampia

    - filato di colore uguale al bordo

    - uncinetto

    - tessuto (tovaglia, tovagliolo, sottopentola, sottobicchiere, ecc)


    Come iniziare il bordo all’uncinetto


    [guarda le foto da sinistra verso destra]

    Su tutto l’orlo devi eseguire un giro di punto festone, quindi entra con l’ago infilato nell’angolo della stoffa dalla parte del rovescio, esci dal dritto, rinfila dal rovescio ad un centimetro di distanza (o meno)

    punto festone

    Prosegui così per tutto il perimetro, il secondo giro è tutto all’uncinetto a maglia bassa, puoi eseguire anche due maglie all’interno di ogni punto festone precedente in modo che non si creino archi e spazi

    bordo uncinetto

    Prosegui con lo schema del bordo che ti piace, qui io ho fatto solo un giro a maglia alta a rete ripreso nel giro successivo con maglie basse

    Qui trovi il tutorial per fare il punto rete


    uncinetto maglia bassa

    L'idea in più: se usi un uncinetto molto piccolo, tipo n. 1 e 2 puoi saltare la fase dell'ago ed entrare nella stoffa direttamente con l'uncinetto

    Ti piace il bordo all’uncinetto da unire alla stoffa? Io ho usato questo metodo per decorare un fazzolettino da taschino per l’abito elegante di mio marito. Tu cosa farai?



    ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

    Idee e tutorial MARE [raccolta]
    in: // //

    Idee e tutorial MARE [raccolta]



    Una bella raccolta di idee con tutorial per cucire dei manufatti utili in modo veloce, per il mare ma anche per le gite fuori porta quando si resta in città. Se non sai cucire puoi prima guardare i miei corsi di cucito online.

    Prima di iniziare a cucire, pulisci la tua postazione e il ripiano da vecchi ritagli e fili penzolanti, dai una passata con uno strofinaccio umido per togliere la polvere, poi assicurati che la tua macchina sia pulita, altrimenti segui questi passaggi qui.

    1 - ricicla la tovaglia e cuci la borsa


    Questa bella borsa l'ha realizzata la mia amica Norma riciclando una bella tovaglia di plastica. Vantaggi: è impermeabile, non si sporca, si lava con un colpo di spugna! L'ideale se hai bambini e merende da portarti dietro.

    Qui il TUTORIAL ---> BORSA IN PLASTICA




    2 - Cuci un porta sandwich in due mosse


    Questo veloce porta sandwich è richiudibile e occupa poco spazio, ideale per un pic nic in spiaggia. Bastano due quadrati di tessuto coordinato ed è pure double-face!

    QUI il TUTORIAL ---> PORTA SANDWICH




    3 - cuci la borsa con gli strofinacci


    Succede che gli strofinacci della cucina siano un po' lisi se li abbiamo da un po' di tempo, ma dispiace buttarli, allora recuperali! Come ha fatto Norma: da strofinacci a borsa porta tutto.

    QUI il TUTORIAL ----> BORSA TELA




    4 - la tasca last minute


    Ma se la borsa ce l'hai già? Puoi aggiungere una tasca veloce per avere più spazio (si sa, quello non basta mai). Ecco come ho fatto con la mia borsa da Mary Poppins.


    QUI il TUTORIAL ---> TASCA LAST MINUTE




    5 - la bustina per le cuffie


    Mia figlia ha sempre le cuffiette con sè, non le lascia mai, allora le ho cucito una bustina per tenerle in ordine e pulite. Ma può diventare una bustina mille usi all'occorrenza.

    QUI il TUTORIAL ---> BUSTINA

    Ti è piaciuta la raccolta di idee e tutorial per il mare?
    E tu cosa devi assolutamente portare con te?

    Iscriviti alla newsletter dal form che si apre QUI

     



    Cosa cucire per vendere (e come farlo benissimo)
    in:

    Cosa cucire per vendere (e come farlo benissimo)

    macchina da cucire

     Il cucito creativo è un 'attività manuale appassionante, che può dare  soddisfazioni  anche dal lato remunerativo. All'inizio della mia attività, prima di organizzare corsi di cucito online per dare la possibilità di imparare a tante appassionate, ho partecipato ad alcuni mercatini , non molti a dire il vero, perché con tre bimbi piccoli (all'epoca) il tempo da passare fuori casa era pochissimo. Ma ho imparato molte cose, che ora voglio condividere con te, su cosa cucire e come prepararsi per rivendere.

    Come prepararti per vendere


    In questo post, do per scontato che tu voglia rivendere dei manufatti cuciti da te ai mercatini di settore, di paese, ecc. con l'intento di ricavare qualche soldo in più . Stabilisci degli obiettivi ben precisi in base a domande preliminari ben precise.

    Fai un elenco di domande sull'evento e risponditi


    1 - quanto posto hai a disposizione per esporre ? (una bancarella, più bancarelle, un dehor)
    2 - quanto tempo dura l'esposizione ? (un sabato pomeriggio, un weekend intero)
    3 - quante volte succederà l'evento ?  (decidi se partecipare solo una volta e basta, se ogni mese, se più  volte al mese)
    4 - ti devi spostare in un altro paese/città o resti in zona?
    5 - hai l'auto o ti deve accompagnare qualcuno?
    6 - ti sei preparata il calendario degli eventi? hai mandato i moduli di adesione?
    7 - hai comprato il blocchetto per le ricevute da rilasciare ad ogni vendita?

    Stabilisci quali sono le tue abilità


    Prima di iniziare a cucire, devi farti un esame di coscienza e chiederti a che livello di bravura ti trovi. Le persone non sono molto propense a spendere soldi da chi non conosce, e per questo motivo cerca sempre dei difetti per contrattare il prezzo.

    Questo discorso è valido sia per vendere ai mercatini sia online. Allora prendi un tuo manufatto e fallo esaminare a persone che conosci poco (una vicina di casa, una tua amica virtuale sui social a cui mandare una foto dettagliata o addirittura un prototipo in scala) preparando prima un questionario con domande chiuse.

    Esempio di questionario:

    * a prima vista i colori delle stoffe sono ben coordinati?
    * le cuciture esterne sono precise con i punti che si distanziano uguali tra loro?
    * le cuciture interne hanno dei difetti? (punti saltati, di lunghezze diverse, grovigli)
    * le parti di unione sono ben rinforzate all'uso prolungato?
    * le stoffe sono buone? reggono al lavaggio?

    Potresti anche allungare l'elenco di domande in base al manufatto e pensare di regalarlo in cambio della disponibilità , e farti rilasciare un feedback di poche righe scritto di pugno con tanto di nome e cognome (e foto, se l'amica vuole): questi bigliettini saranno importanti per te perchè li porterai al mercatino come recensioni, potrai  appuntarli su una lavagnetta magnetica / un tabellone forato/ un pannello colorato ed evidenziare che sono recensioni vere. 


    Analizza i due questionari

     

    In base alle risposte può darsi che tu debba migliorare qualche aspetto del tuo lavoro: ci vogliono esercizio e pazienza. Usa dei ritagli di tessuto , quello che usi più spesso per le tue creazioni (cotone, jeans, jersey) e ripeti le cuciture, abbina i colori in modo differente, ecc.

    Ora procedi con la confezione, il prezzo, le ricevute, ecc. Ma vediamo ancora cosa si può cucire per vendere, almeno per testare il terreno.

    Quanti pezzi devi cucire per vendere

    Tralasciando il mezzo che usi per vendere (mercato, shop online, fiera, ecc) devi sapere una cosa di fondo: a differenza di altri settori...

    La gente non vuole spendere nell'handmade

    Sorvolo sui motivi per cui questo succede, ed entro nel pratico: non vuol dire che devi buttare giù i prezzi fin quasi a regalare le tue creazioni, piuttosto, se sono le tue prime volte, considera prima alcuni aspetti:

    1) stabilisci quale potrebbe essere la categoria di persone a cui ti rivolgi (mamme, ragazze trendy, bambini, ec) e il settore (abbigliamento, home decor, accessori)

    2) stabilisci 3 modelli di manufatti anche in base ai tuoi criteri personali:  semplice a prezzo più basso (molti pezzi), uno a prezzo intermedio (una via di mezzo come numero) e uno a prezzo medio-alto (pochi pezzi)

    3) se la tua intenzione è vendere in molti eventi durante la stagione, puoi valutare in base alle prime volte cosa piace di più alle persone e aumentare la produzione di quel modello, così abbatti i costi di produzione facendo un ordine maggiore presso il tuo fornitore (molti online fanno sconti se ti iscrivi alla loro newsletter oppure se superi un tot di ordine).

    4) se sei brava a fare i cartamodelli, puoi vendere anche un kit composto dei ritagli di stoffa e dei passaggi per cucirlo, di solito sono molto apprezzati

    Cosa cucire per vendere


    E ora ecco qualche idea.


    • astucci
    •  cestini
    • portacuffie
    • copertine
    • sacchetti con coulisse
    • oggetti particolari come segnaposto, segna ore, cover 
    • borse di ogni tipo (ma ricorda la regola dei 3 modelli e 3 prezzi)
    • abbigliamento senza taglie: fasce regolabili per capelli, scrunchies, ecc
    • accessori senza taglie: portaocchiali, sacche, ecc
    • tutto ciò che ti paiace, che ami alla follia, ma sempre filtrando con i consigli sopra

    Fammi sapere cosa ti piace cucire qui nei commenti o sui social, e iscriviti alla mia newsletter!

     

    SI MI ISCRIVO!!

    Cucire l'angolo a tovaglie e tovaglioli [tutorial facile]
    in: //

    Cucire l'angolo a tovaglie e tovaglioli [tutorial facile]

     
    tovagliolo verde_ forchetta_fiore


    Una delle cose che servono di più quando si cuce è sapere come fare un angolo. Siccome io sono sempre alla ricerca di metodi facili e veloci, questo tutorial ti farà vedere come cucire un angolo in pochi secondi.

    Mi servo anche del piedino orlatore al bisogno, può servire per rifinire le tovaglie e i tovaglioli, oppure dei runner per decorare la tavola, o comunque tutti quei lavori che richiedono un angolo sul lato aperto di un lavoro.

    cosa occorre per fare angolo

    Cosa occorre per cucire l’angolo:


    macchina da cucire infilata

    ferro da stiro

    forbici

    spillo

    Come cucire l’angolo:


    stirare l’orlo alla distanza decisa (prendi il segno con un righello o un cartoncino)

    prima un lato e poi l’altro sovrapponendoli

    stirare angolo


    tutorial angolo

    ora apri gli orli e piega all’interno l’angolo facendo combaciare i segni del ferro e stira di nuovo


    tutorial angolo


    tutorial angolo

    attenzione: ora devi aprire le pieghe e girare sul rovescio

    piega la punta a metà

    tutorial angolo pieghe

    cuci con la macchina sulla piega

    tutorial angolo come cuire

    taglia l’angolo a mezzo centimetro dalla cucitura

    tutorial angolo a macchina


    risvolta tutto e stira bene per appiattire

    risvoltare angolo

    l'angolo è pronto, ora puoi rifinire il tovagliato, spacchi delle gonne, lenzuola.

    come cucire angolo perfetto facile



    Carmen Pelaia, la tua sarta tutor

    CLICCA SUL LINK E LEGGI I VANTAGGI SE TI ISCRIVI ALLA  NEWSLETTER !!